SALVIAMO LA COSTITUZIONE

Salviamo la Costituzione!
Aggiornarla, non demolirla

Quindici consigli regionali presentano in Cassazione la richiesta di consultazione popolare. La Sardegna è la prima regione a decidere il ricorso alle urne per abrogare le riforme volute dalla Lega di Bossi. È per la prima volta nella storia della Repubblica che l’articolo 138 della Costituzione serve ai Consigli regionali per chiedere un referendum popolare confermativo.  Una consultazione che sarà valida indipendentemente dal numero dei votanti per decidere se la devolution avrà un futuro modificando strutturalmente la Costituzione.  Sarebbe stata sufficiente l’iniziativa di 5 assemblee, invece alla capofila Sardegna si sono unite altre 14 regioni. Ieri sono state depositati i documenti alla Corte di Cassazione. Ora i giudici hanno trenta giorni di tempo per deciderne l’ammissibilità.Parallelamente alle assemblee regionali si stanno muovento i vari comitati per la raccolta di almeno 500.000 firme così come previsto dall’art. 138 Cost.(entro il 13 febbraio), per chiedere il referendum popolare confermativo La Raccolta firme per il referendum contro la devolution (o meglio contro il progetto di riforma della II^ parte della Costituzione) promosso da Salviamo la Costituzione, il cui Comitato è presieduto dal Presidente Oscar Luigi Scalfaro

Tutti i materiali, tavoli di raccolta, appelli ecc. nel sito

Annunci

15 responses to “SALVIAMO LA COSTITUZIONE

  • ruckert

    Purtroppo non è stata la prima volta. se non erro la riforma del titolo V nella passata legislatura avvenne nello stesso modo creando un precedente. Ora però la costituzione è stata letteralmente rivoltata come un calzino, ma più che un disegno di spaccatura del paese la riforma mette in luce incapacità legislativa. Il passaggio dal bicameralismo perfetto alle due camere con funzioni differenti è davvero una riforma mal strutturata. RAccogliamo le firme e mandiamo in soffitta questa brutta esperienza
    ciao

  • anonimo

    duecci:

    ARMATO DI BIC IN CERCA DI UN BANCHETTO…

  • perlasmarrita

    firmato…
    Colgo l’occasione per augurarti una buona domenica

  • FronEsis82

    Ci puoi contare… salviamo la costituzione cazzo!

  • anonimo

    perchè ?
    spiegami bene perchè
    la vecchia costituzione non è perfetta
    si legge in tutti i libri di diritto. intendo dire, senza tirare in ballo la politica, ma solo la logica. il bicameralismo previsto nella “vecchia” costituzione è incompleto, non portato a termine secondo le direttive per cui era stato ideato e perciò abbastanza privo di significato.
    cosa c’è che non va, esattamente, nel progetto di riforma ? in che modo questa riforma potrebbe essere dannosa per l’italia o per la sardegna ?

  • Bardaneri

    spiegami bene perchè …!! intanto è sempre bene firmarsi,
    comunque,
    non credo che i signori della lega, assecondati dalla cdl, siano dei costituzionalisti, inoltre la carta fondamentale non si può stravolgere a colpi di accetta della maggioranza, riguarda tutti perciò va votata dalla stragrande magioranza degli italiani, non si può stare ad ogni cambio di lgislatura alle bizze o fantasie dei politici di turno,
    last but no least …
    non credo in questo tipo di federalismo (che in concreto è separatismo delle regioni-stato più forti) che porterebbe ad un maggior divario fra il nord e il centro-sud,
    … ci sono naturalmente molte ragioni giuridico costituzionali che uno spazio così piccolo come un post non permette di affrontare.
    saludos

  • anonimo

    infatti per modificare la costituzione, se non sbaglio, sono necessarie maggioranze qualificate..
    comunque sono calliope senza blog..
    quanto alla questione delle regioni-stato più forti.. beh.. come dire.. ma quali sarebbero ? la nebbiosa lombardia ? il veneto paludoso ?
    ma lascia pure che se ne vadano.. a me personalmente questi nordisti sgobboni e seriosi mi stanno un po’ antipatici.. e poi considera che la sardegna e tutto il sud hanno delle ricchezze naturali-storico-artistiche (ecc ecc) che non hannon niente da invidiare a nessuno..
    si tratta solo di valorizzarle.
    e poi dubito che il nord se ne voglia proprio del tutto andare. si tratta solo, forse, di amministrare un po’ meglio.
    in fondo il paese più “forte” del mondo è una federazione di stati..
    ciao

  • Tisbe

    Ho fatto quello che ritengo giusto. Grazie di essere passato

  • martik

    Ciao Bard, mentre commentavi un mio post ne scrivevo un altro. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi. Se hai un momento di tempo per leggerlo fai un salto. Grazie, Marce

  • theobserver

    il federalismo dividerà l’Italia più di quanto lo sia già…avrà delle ripercussioni tragiche per le regioni più deboli…creerà una frattura economica e sociale vertiginosa. Spero nell’alternanza di governo!

  • ipitagorici

    Purtroppo la riforma èa nche mal strutturata e porterà alla nascita di fortissime tensioni fra Governo, Parlamento e singoli rami del Parlamento.

    Il P.d.Repubblica sarà immischiato nelle beghe politiche e perderà anche formalmente il potere di sciogliere le camere. Il numero dei deputati rimarrà invariato per le prossime 2 legislature, così ci ritroveremo tutti questi stronzi ancora per molto tempo.

    Bisogna certamente votare contro la riforma, ma allo stesso tempo bisognerebbe votare un organo costituente, con il compito di stilare una nuova carta che delinei un nuovo sistema di governo, perchè questo è sicuramente da cambiare.
    peccato che non ci chiederanno mai una cosa del genere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: