Ciao Luigi, ciao

Avrei preferito postare qualcosa, ma lo farò in futuro imminente, su Tenco, Cantautore (con la C maiuscola) che ha anticipato un po tutti gli altri per le tematiche sociali e sentimenti profondi vicini alla persona, in particolare in quegli anni di boom (vero o falso) economico. Per ora punterò l’attenzione su quell’ultimo fatto che lo portò 40 anni fa a quel gesto estremo. Il 27 gennaio 1967 Tenco infatti si suicido’ con un colpo di pistola, in una stanza dell’Hotel Savoy di Sanremo, mentre era in corso la manifestazione canora sanremenese. Tenco si uccise dopo l’eliminazione al ripescaggio della canzone "Ciao amore ciao" che cantava in duetto con l’amata Dalida.

iL SUO testamento spirituale (scritto in un biglietto):-
"Io ho voluto bene al pubblico italiano e gli ho dedicato inutilmente 5 anni della mia vita. Faccio questo non perchè sono stanco della vita (tutt’altro) ma come atto di protesta contro un pubblico che manda "Io tu e le rose" in finale e ad una commissione che seleziona "La rivoluzione". Spero che serva a chiarire le idee a qualcuno.
Ciao. Luigi

biografia di luigi tenco

associazione culturale

Ciao Amore Ciao
– Luigi Tenco

La solita strada, bianca come il sale
il grano da crescere, i campi da arare.
Guardare ogni giorno
se piove o c’e’ il sole,
per saper se domani
si vive o si muore
e un bel giorno dire basta e andare via.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Andare via lontano
a cercare un altro mondo
dire addio al cortile,
andarsene sognando.
E poi mille strade grigie come il fumo
in un mondo di luci sentirsi nessuno.
Saltare cent’anni in un giorno solo,
dai carri dei campi
agli aerei nel cielo.
E non capirci niente e aver voglia di tornare da te.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Non saper fare niente in un mondo che sa tutto
e non avere un soldo nemmeno per tornare.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.

Annunci

12 responses to “Ciao Luigi, ciao

  • nheit

    ciao Luigi
    che bello Barda,
    è come rivedere un amico speciale, un amore mai spento , me stessa con gli stessi grandi occhi scuri .Il male di vivere, forse ,si chiama che si unisce lo so a tanta voglia di vita

  • nheit

    era la sua canzone più bella
    forse

    “Quando la sera
    tu ritorni a casa
    non ho neanche voglia di parlare
    tu non guardarmi
    con quella tenerezza
    come fossi un bambino
    che rimane deluso
    Si lo so
    che questa
    non è certo la vita
    che hai sognato un giorno per noi
    Vedrai vedrai
    vedrai che cambierà
    forse non sarà domani
    ma un bel giorno cambierà
    Vedrai vedrai
    che non sei finito sai
    non so dirti come e quando
    ma vedrai che cambierà
    Preferirei sapere che piangi
    che mi rimproveri d’averti delusa
    e non vederti sempre così dolce
    accettare da me
    tutto quello che viene
    Mi fa disperare
    il pensiero di te
    e di me che non so darti di più
    Vedrai vedrai
    vedrai che cambierà
    forse non sarà domani
    ma un bel giorno cambierà
    Vedrai vedrai
    che non sei finito sai
    non so dirti come e quando
    ma vedrai che cambierà”

  • perlasmarrita

    Eh si … tra un pò è l’anniversario della sua morte…
    A me piace praticamente tutto…. ma “cara maestra” secondo me dobrebbe essere incluso nei testi scolastici…
    Ciao Bard, un bacio.
    (ci sono.. per gli amici ci sono sempre)

  • nheit

    Cara Maestra
    “Cara maestra
    un giorno mi insegnavi
    che a questo mondo noi siamo tutti uguali
    ma quando entrava in classe il direttore
    tu ci facevi alzare tutti in piedi
    e quando entrava in classe il bidello
    ci permettevi di restar seduti.
    Mio buon curato
    dicevi che la chiesa è la casa dei poveri
    della povera gente
    però hai rivestito la tua chiesa di tende d’oro e marmi colorati
    come può adesso un povero che entra
    sentirsi come fosse a casa sua?
    Egregio sindaco
    mi hanno detto che un giorno tu gridavi alla gente:
    “Vincere o morire”
    ora vorrei sapere come mai vinto non hai
    eppure non sei morto e al posto tuo
    è morta tanta gente
    che non voleva né vincere né morire

    … è Luigi Tenco

  • perlasmarrita

    Grazie Nheit… grazie. Sarò una sciocca ma io a rileggere questa canzone mi commuovo.
    Bard questo post te lo linko con il tuo permesso.
    Venerdì faccio articolo e collegamento.
    Un caro saluto. :))

  • nheit

    Sì Perla ci sono canzoni di questo ragazzo poeta che vivono in noi.E quando dal porto io vedo la nave partire ,ritorno a quei versi

    ” Un giorno dopo l’altro
    il tempo se ne va
    le strade sempre uguali,
    le stesse case.
    Un giorno dopo l’altro
    e tutto è come prima
    un passo dopo l’altro,
    la stessa vita.
    E gli occhi intorno cercano
    quell’ avvenire che avevano sognato,
    ma i sogni sono ancora sogni
    e l’avvenire è ormai quasi passato.
    Un giorno dopo l’altro
    la vita se ne va
    domani sarà un giorno uguale a ieri.
    La nave ha già lasciato il porto
    e dalla riva sembra un punto lontano
    qualcuno anche questa sera
    torna deluso a casa piano piano.
    Un giorno dopo l’altro
    la vita se ne va
    e la speranza ormai è un’abitudine ”

  • Bardaneri

    eh si carissime ci sarebbe il tanto di postare tutti i suoi brani ma allora diventerebbe, aimeh un sito solo per lui…

    saludos

  • perlasmarrita

    Ciao Bard… ho postato. Grazie.
    … e grazie a Nheit che mi sono permessa di citare sul mio post.
    Un abbraccio a entrambi

  • nheit

    da Perla da Bardaneri
    da me
    da tanti,
    a Luigi tenco
    non non si è ucciso per una canzone un viso una storia quel giorno ,
    è andato via solamente un po’ prima …

    Preghiera in gennaio
    Fabrizio de André l’ha scritta per Tenco
    “Lascia che sia fiorito
    Signore, il suo sentiero
    quando a te la sua anima
    e al mondo la sua pelle
    dovrà riconsegnare
    quando verrà al tuo cielo
    là dove in pieno giorno
    risplendono le stelle.

    Quando attraverserà
    l’ultimo vecchio ponte
    ai suicidi dirà
    baciandoli alla fronte
    venite in Paradiso
    là dove vado anch’io
    perché non c’è l’inferno
    nel mondo del buon Dio.

    Fate che giunga a Voi
    con le sue ossa stanche
    seguito da migliaia
    di quelle facce bianche
    fate che a voi ritorni
    fra i morti per oltraggio
    che al cielo ed alla terra
    mostrarono il coraggio.

    Signori benpensanti
    spero non vi dispiaccia
    se in cielo, in mezzo ai Santi
    Dio, fra le sue braccia
    soffocherà il singhiozzo
    di quelle labbra smorte
    che all’odio e all’ignoranza
    preferirono la morte.

    Dio di misericordia
    il tuo bel Paradiso
    lo hai fatto soprattutto
    per chi non ha sorriso
    per quelli che han vissuto
    con la coscienza pura
    l’inferno esiste solo
    per chi ne ha paura.

    Meglio di lui nessuno
    mai ti potrà indicare
    gli errori di noi tutti
    che puoi e vuoi salvare.

    Ascolta la sua voce
    che ormai canta nel vento
    Dio di misericordia
    vedrai, sarai contento.
    Dio di misericordia
    vedrai, sarai contento”

  • Bardaneri

    grazie nheit non conoscevo la storia di questa canzone, mi pareva più che altro una delle tante preghiere laiche del buon faber.

    saludos

  • ruckert

    dai un’occhiata al blog di gulliveriana, ci troverai diversi amanti della musica di tenco

    a nos bidere

    http://notturnosenzaluna.splinder.com/

  • gulliveriana

    ti ringrazio del passaggio… eravamo pochi, ora siamo tanti a ricordarlo.
    A nos bidere
    Gulliveriana
    PS
    abbiamo postato la stessa canzone, la prima che ho ascoltato tanti anni fa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: