Socialismo e barbarie

un disco datato, brani alla rinfusa, un cantante che abiura con un autodafè, echi di inni sovietici infranti, obiettori antiabortisti all’arrembaggio, pattume in ogni dove, veline in cattedra, grandifratelli in eurovisione, pifferai magici mediocri per un popolo bue che ci casca ancora, precari erranti, scampoli di compravendita elettorale senza pudori, vaievieni di idee, idee che non tornano, falci arruginite, martelli che scandiscono il ritmo della fatica, il vento che continua a fischiare, cannoni che continuano a non tacere, nazionalismi vecchi e nuovi, anzi nuovi che paiono i vecchi, nazistelli impuniti  vagano alla ricerca di deboli da randellare, basse macellerie umane per appetiti di mercanti d’armi, gerontocrati avezzi al comando, candidati per ogni stagione, stipendi che non arrivi a fine mese, saldi di mezza stagione per simboli desueti, simboli in cerca d’autore, palazzinari del nord che mi cementificano la Gallura, coglioni isolani che gli danno retta, sniffatori di coca a la page, tv spazzatura e spazzatura in tv, … mainchecazzodimondovivo!!!!

…non tutti possono/tendendo le braccia/afferrare la sorte/schiaffeggiarle la faccia/renderla solida ed obbediente/renderla tenera, incandescente…

A ja Ljublju SSSR
(CCCP – "Socialismo e Barbarie")

Bollu fragai
su sabori colori ‘e xelu de su ferru
bollu biri
su nuscu insangunau de su fogu
ddui est ddu sciu
no totus podint
allonghiendi is bratzus
acciapai sa sorti
a dda pigai a iscantuladas
dd’apoderai tostada e obedienti
dda fairi moddi, incravigada
a ja Ljublju SSSR
a ja Ljublju SSSR
su fogu de unu coru
chi alluit sa menti
poit fundi sa cillixia
de su màrmuru: buddiu!
onoru su bratzu
chi movit su trellaxu
onoru sa fortza
chi movit s’atzraxu
ddui est ddu sciu
a ja Ljublju SSSR
a ja Ljublju SSSR

A ja Ljublju SSSR
(CCCP – "Socialismo e Barbarie")

Voglio odorare
il sapore celeste del ferro
voglio vedere
il profumo sanguigno del fuoco
esiste lo so
non tutti possono
tendendo le braccia
afferrare la sorte
schiaffeggiarle la faccia
renderla solida ed obbediente
renderla tenera, incandescente
a ja Ljublju SSSR
a ja Ljublju SSSR
il fuoco di un cuore
che incendia la mente
può fondere il gelo
del marmo: bollente!
onoro il braccio
che muove il telaio
onoro la forza
che muove l’acciaio
esiste lo so
a ja Ljublju SSSR
a ja Ljublju SSSR

"… La piccola borghesia si incrosta nell’istituto parlamentare: da organismo di controllo della borghesia capitalistica sulla Corona e sull’Amministrazione pubblica, il Parlamento diviene una bottega di chiacchiere e di scandali, diviene un mezzo al parassitismo. …"

Il popolo delle scimmie
di Antonio Gramsci
"L’Ordine Nuovo", 2 gennaio 1921

Annunci

23 responses to “Socialismo e barbarie

  • fuoridallamassa

    ora e sempre CCCP fedeli alla linea!

  • superpomettomel

    fedeli alla linea anche quando non c’è!!!

  • Maurreddu

    Wir sind die Türken von Morgen!

    Islam Punk und Punk Islam.

    Pero` che brutta fine che ha fatto GL Ferretti.

    Eterogenesi dei fini?
    Oppure era comunque troppo ortodosso per restare a sinistra?

  • Bardaneri

    @superpomettomel:
    fedeli alla linea
    la linea che non c’è
    la linea che divide
    la linea che può unire
    lalinea della perdita
    sola liberazione
    (da “libretto rozzo dei cccp”)

    @maurreddu: GL Ferretti pare abbia seguito le marce divagazioni del ferrara, mah! valli a capire!
    … Se il vento fischiava ora fischia più forte,
    le idee di rivolta non sono mai morte,
    se c’è chi lo afferma non state a sentire
    è uno che vuole soltanto tradire.
    Se c’è chi lo afferma sputategli addosso,
    la bandiera rossa ha gettato in un fosso

    saludos

  • nheit

    Da Lotta Continua alla Chiesa Cattolica, la parabola di Giovanni Lindo Ferretti che adora Papa Ratzinger…
    “io sono stato comunista,molto,ma non lo sono più perché il comunismo è un’idea della politica ossessiva che pretende di avere una verità e che tutti in qualche modo devono uniformarsi a quello, io non credo più a queste cose…”

    Ah la meglio gioventù

  • Bardaneri

    Ah la meglio gioventù!!!
    mentre lui si faceva le canne e gli acidi scazzato a manetta, altri si sbattevano in militanza attiva prendendo colpi dai fasci e dalla pula.

    Ah la meglio gioventù!

  • perlasmarrita

    ….Voi gente per bene che pace cercate,
    la pace per far quello che voi volete,
    ma se questo è il prezzo vogliamo la guerra,
    vogliamo vedervi finir sotto terra,
    ma se questo è il prezzo lo abbiamo pagato,
    nessuno piu al mondo dev’essere sfruttato…..

    Ah quante volte l’ho cantata in corteo, in sit-in… ah la mia bella gioventù!!! :))
    Ciao Bard 🙂

  • Bardaneri

    su, animo, non stiamo celebrando ciò che non c’è più, o mai più ci sarà.
    “le idee di rivolta non sono mai morte…”

  • Bardaneri

    certo che mi vien da ridere, se sminuzzo la frase di GL, …un’idea … che pretende di avere una verità e che tutti in qualche modo devono uniformarsi a quello…
    lla verità! ma questa è la chiesa, coi suoi dogmi e tutto l’impianto secolare.
    ma per favore!!!

  • pietroatzeni

    Ti ringrazio per la visita e il bel regalo che mi hai fatto, Vedere la poesia tradotta in sardo mi ha…fatto piacere, diciamo così. Per venire al post, è proprio così, questo mondo è stato reso una grande pattumiera. Il nulla viene propagandato con grande enfasi, emeriti coglioni vengono presi e proposti come modelli per i giovani, mentre operai muoiono nei cantieri tutti i santi giorni nell’indifferenza generale! E’ il delirio questo che precede la morte? Mi auguro di sì, e mi auguro che dalle ceneri di questa società così finalmente possa rinascere una nuova società più giusta e sana. Spero tanto sia così, in attesa ti saluto. Ciao, Pietro.

  • giovanotta

    falci arrugginite.. diavolo bel post!
    eppure io che non conoscevo GL Ferretti, quando andò da Ferrara lo trovai abbastanza carismatico.. e oltre tutto riusci a non farsi interrompere da Ciccio per un bel po’ di minuti
    un saluto!

  • ROSALUNA37

    Quanti ricordi ragazzi.. quanti timori per me mamma di ragazzo liceale e poi universitario sempre in mezzo alle manifestazioni, all’epoca a Milano non si scherzava, quanti ragazzi pestati e purtroppo anche ammazzati !!

  • nheit

    E come è attuale 1921 il pezzo
    di Antonio Gramsci
    che testa quest’uomo splendido cervello forgiato con onesta materia .
    e se si guarda Gramsci come si fa poi a votare il Pd?
    ” … il popolo delle scimmie riempie la cronaca, non crea storia, lascia traccia nel giornale, non offre materiali per scrivere libri. La piccola borghesia, dopo aver rovinato il Parlamento, sta rovinando lo Stato borghese..”

  • Bardaneri

    (…) Essi comprendevano, sentivano che chi lotta è sempre superiore a chi serve.(…)
    ( da “La smorfia di Gwynplaine di Antonio Gramsci- “L’Ordine Nuovo”, 30 agosto 1921)

  • Bardaneri

    «È molto positivo che vi siano molte convergenze tra i programmi del partito democratico e del partito delle libertà»
    Luca Cordero di Montezemolo, presidente Confindustria, 19 febbraio 2008

    …ma pensa un po!!!

  • nheit

    Paola Binetti del Pd a Repubblica: “Non capisco alleanza con i Radicali.
    Perplessità, smarrimento e preoccupazione per una scelta che, come cattolici, non possiamo capire . I radicali sono portatori di una cultura totalmente opposta a quella dei cattolici”
    “Veronesi ministri della Salute? E’ una posizione che non prendo in considerazione”

    …ma pensa un po!!!
    e noi che ancora cerchiamo
    il fuoco di un cuore
    che incendia la mente
    può fondere il gelo
    del marmo: bollente!
    onoro il braccio
    che muove il telaio
    onoro la forza
    che muove l’acciaio
    esiste lo so

  • VIQUE

    per me sono piu’ i tempi dei CSI perche’ ero troppo piccola quando hanno iniziato a suonare.
    ricordiamolo così Giovanni Lindo;adesso legge libero il foglio e il giornale-che tristezza

  • VIQUE

    o forse non ero nata;possibile?

  • perlasmarrita

    Ciao Bard 🙂
    Ti lascio un abbraccio 🙂

  • kreben

    occorre però ricordare che in Italia il 1789 non ha lasciato traccia, e lo stesso trascinamento in salsa marxista non ha lasciato traccia, anzi ha favorito il passaggio alla piccola borghesia priva di senso della società e persino di parte, o di classe sua propria.
    Qualcuno si dovrà pur chiedere il perchè, specie, e soprattutto, a sinistra. Qualcuno dovrà spiegare perchè l’entusiasmo, la baldanza dei giovani è stata più orientata a sventolare bandiere e urlae slogan anzichè incidere sulla struttura stessa della società italiana. Orgogliosi e soddisfatti di essere parte han lasciato che si infoltiscano le erbe infestanti.

  • nheit

    vuoi dire Kreben che ci siamo fregati da soli ? si viveva con forza e coscienza ideali utopie socialismi marxismi
    preparati studiosi intelligenti e
    sociali non certo bambocci,
    soltanto ad essere giovani eterni?
    poi avuto il potere il massimo della credibilità del sogno è stato Veltroni ?

  • Bardaneri

    magari quelle c.d. erbe infestanti albergano sotto e in quello che ormai è oggi dell’ulivo p.d., dimentichi che le parole hanno un senso, la forma è sostanza, come dire che il padrone resta sempre padrone anche se usi circonlocuzioni p termini in salsa politically correct. Alla base resta però … la voglia di riscatto, naturalmente sociale. Nessuno ce lo può negare, non ci sono alchimie che tengano

    saludos

  • is4morus

    is tradutzionis funt sempiri bonas, ma custu ti dd’apu giai nau. e in campidanesu e in logudoresu puru, aici totus!
    a si biri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: