Archivi del mese: febbraio 2009

Nano pinocchio

Eurallumina: promesse elettorali, gambe corte, come il nanobestia di arcore. Presi i voti.. baci, abbracci e … avambracci (a manico d’ombrello). A Portovesme i 700 operai rischiano il posto, un rischio ormai concreto. Bravi, clap, clap, clap,clap, clap, clap,clap, clap, clap,clap, clap, clap,clap, clap, clap,…
avete votato il vicerè (o vice-presidente)?

‘fanculo, ora ce lo teniamo tutti.

buon carnevale…anzi quaresima

Nano, nano … la tua mano http://www.youtube.com/watch?v=yzts-sspY3U

…  http://www.youtube.com/watch?v=OuFXa33o_A8&feature=related

Sfuma l’accordo per l’Eurallumina – Il Sulcis verso lo sciopero generale
Portovesme, l’ultimo bluff del premier
Eurallumina, intervento di Berlusconi presso Autorità russe
Berlusconi in campo per Cappellacci – Eurallumina, filo diretto con Putin

Tre le ipotesi di soluzione in campo: la prima, la non fermata degli impianti con il minimo della produzione; la seconda, la fermata con soldi ai lavoratori quindi ammortizzatori sociali; la terza, posticipare la data della sospensione degli impianti. Il segretario della Cgil del Sulcis, Giorgio Asunis, ha riferito che Berlusconi ha detto di aver parlato con il premier russo Vladimir Putin, quaranta minuti prima dell’incontro, per cercare una soluzione con l’azienda russa Rusal, appunto in fallimento.

Telefonata Berlusconi-Putin, il 18 incontro fra i sindacati e Scajola a Roma
Passata la festa, gabbato lo sardo


Tremate, le ronde son tornate…

Dalle ronde fai-da-te ai volontari della sicurezza che, sotto il controllo del prefetto, agiranno in ausilio alle forze dell´ordine nel presidio del territorio.

Un giorno vennero…

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari,
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei,
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.

(Eugen Berthold Friedrich Brecht)

Ronde: "tra le loro fila delle squadracce di esaltati pericolosi"


triste risveglio

Sardi liberi: Bandiera listata a lutto!!

Elezioni regionali 2009: urne chiuse

"piazze piene urne vuote"


Io vado a votare.

La forte nausea per la passerella dei ministri italiani tarderà a passare. Tutti, o quasi, si sono arrabbattati a venire in Sardegna per sostenere il prediletto della Bestia di Arcore. Come mai nessun governo aveva fatto.
La calata dei "barbari" si è abbattuta pesantemente sul dibattito elettorale disturbando la dialettica del popolo sardo, fra sardi. La loro paura fa 90. Perdere significherebbe una sconfitta cocente, perchè la Bestia di Arcore qui da noi ha fatto il nido, il cuculo che deposita l’uovo e i sardi a covarglielo.
Unico rimedio per il male è votargli contro.
Più saremo, più grande sarà la pedata nel fondo schiena della bestia, innescando una contro tendenza che auspico avrà un effetto tzunami a livello nazionale.
Perciò: –
Non permettere che ti rubino il destino, la tua terra, la tua dignità.
Sardo alza la testa; – Ributta a mare chi viene da fuori, perché ruba chi viene dal mare, come sempre è stato.

…Furat Chie benit dae se mare.

saludos


Il sonno di Eluana

sciacalli bigotti neoguelfi: non svegliate il sonno di Eluana.

Finalmente dormirà!

 

L’ISTITUZIONE-BRANCO
di Wu Ming 1

La clinica nido di membra stanche la casa del riposo
sorge su un colle azzurra come lama di forbice
bianca come latte in polvere come
un lenzuolo e silenzio attorno
La Pace
Arcadia dell’ultimo miglio
qui si è raccolta la famiglia prega assiste la ragazza
si prepara
morta da tanti anni si appresta a morire
senza la paura né l’orrore né bisogno
di aggrapparsi a una mano nell’ultimo momento
[come nei film prove d’attore a buon mercato]
prima del tuffo nel vuoto perché fluttua già nel vuoto
magra nel sarcofago vuoto solo un canale non sintonizzato
sotto la palpebra vuoto

Ce ne è voluto di tempo
tempo per farsi udire capire tempo
per ricorrere reclamare puntare i piedi
risolvere
tutti lo fanno di nascosto
per non soffrire più
di nascosto
perché così si è sempre fatto
di nascosto
succede tutti i giorni dappertutto
di nascosto
si staccano le spine perché qualcuno inciampa
si fermano le cure perché
non sono cure
la legge lo proibisce questi morti
fratelli sorelle
figlie
non vanno sepolti
legge dettata da imbecilli in palandrana
virtuosi col culo degli altri
mentecatti in sottanone
mantecati in dottrine di fango
e cattivi profumi

…Continua qui

La storia di Eluana


BerlusKim-I-Sung

Ancora qui da noi, in Sardegna, Atlantide, imperversa l’onnipresente BerlusKim-I-Sung, Tale e quale al suo suo omologo monarca sedicente comunista. Non si tarderà anche da noi a chiamarlo così come viene chiamato Kim Il Sung …"Il Cervello Perfetto", "Il Sole". Attendiamo anche questo evento, nella nuova era del monarca assoluto che ha ricevuto in dono la gloriosa bandiera dei 4 mori da un suddito-servo (tradimento  che suona come se avesse pisciato sopra la tomba di Emilio Lussu). Ormai la realtà supera, e supererà, la fantasia. Detto ciò abbiamo passato un buon uìchend visto che il Cappell-oni (o Berlus-cacci) fido servo di BerlusKim-I-Sung  ha dovuto proseguire la campagna elettorale privato del suo Re, costretto al riposo da qualche linea di febbre. La emittente locale Videolina (serva-dei-servi) ha trasmesso servizi in tono minore, forse grazie all’appannaggio della vittoria rossoblu. Forse. Intanto un’altra settimana è passata, pochi giorni restano al fatidico voto.
Nell’attesa, faccio i dovuti scongiuri affinchè non passi il vassallo di BerlusKim-I-Sung.

Non buttiamo via il nostro futuro,
Sa sardinna a sos Sardos