siamo tutti migranti, siamo tutti clandestini

il nuovo proletariato non è in piazza
a manifestare
il nuovo proletariato non è iscritto
all'ufficio anagrafe
il nuovo proletariato non si connette
ad internet e non guarda la tv

il nuovo proletariato è clandestino e
non è pacifista

e quando il proletariato
manifesta il suo dissenso non lo
fa con i palloncini e le
bandierine

Banlieues(da www.ucalcabari.splinder.com )

La narrazione dell’immigrazione in Italia. Da Lampedusa a Rosarno: cattiva informazione e pratiche di resistenza
(…)  Lampedusa. Ovvero lo spettacolo della frontiera.
A partire dagli anni ’90, iniziò in Italia una sovraesposizione mediatica del momento degli arrivi dei migranti via mare che non si è più arrestata fino al 2009. Le immagini dei cosiddetti "sbarchi" entrarono dentro le case degli italiani attraverso la televisione e i giornali senza che mai, in tutti quegli anni, gli stessi media che le commentavano affiancassero ad esse dei dati oggettivi che avrebbero dimostrato come questo modo di raggiungere l’Italia non abbia mai in realtà rappresnetato più del 15% degli arrivi "irregolari".

Siamo tutti immigrati

FLUSSI MIGRATORI

La storia dei popoli è sempre stata storia di viaggi, spostamenti, migrazioni.

Quest’aspetto oltre ad essere determinante per cogliere una tendenza naturale degli esseri umani, arriva addirittura a costituire l’essenza di alcuni popoli per i quali non c’è differenza tra definizione della propria identità e carattere migratorio. Dai Mongoli ai Tuareg fino a giungere agli Zingari e all’intreccio delle molteplici sotto-comunità nomadi, sono sempre esistite popolazioni forgiate dalla cultura della migrazione e dell’attraversamento dei territori.

La storia di un esodo è d’altronde storia biblica, fondante la cultura dell’Occidente entro la quale reagiscono tutti gli aspetti che hanno contribuito alla nascita di una tradizione ebraico-cristiana. Quest’Occidente, quindi, da sempre attraversato da nomadismi “anomali”, da viandanti senza legami, gioca un doppio ruolo, è costretto ad un doppio sguardo, in quanto da una parte interpreta e pensa le migrazioni come fenomeno esotico, lontano, di culture altre rispetto a quelle dominanti nel proprio regno, dall’altra respira affannosamente quando le “orde barbariche” tracciano solchi all’interno dei propri confini.

 

Annunci

4 responses to “siamo tutti migranti, siamo tutti clandestini

  • perlasmarrita

    E' vero che c'è un imbarbarimento della mentalità oggidì,  anche a causa di un uso distorto dei media stessi, ma la paura del diverso è atavica … strano che quei diversi quando lo siamo stati noi nonci sentivamo poi così terribili.' l'eterna lotta Bard, tra quel sentiamo di essere e quel che avvertiamo negli altri che, sempre, rappresentano la parte oscura di noi stessi.Ciao Bard, ho riaperto 🙂

  • giovanotta

    memoria corta abbiamo Bardaneri… gli italiani sono dappertutto nel mondo, e i figli e i nipoti di italiani, qualcuno forse andò in cerca d'avventura,  ma la quasi totalità in cerca di un lavoro….(oggi ho sentito con raccapriccio che la Commissaria europea vuole pure fare accordi con la Libia per frenare l'immigrazione, così come gli Usa vogliono chiudere le frontiere con il Messico.."ma quando il nuovo proletariato manifesta non lo fa coi palloncini…"ciao 

  • pietroatzeni

    Mai come in questo caso si sono usati due pesi e due misure… Abbiamo invaso il mondo con i nostri emigranti e,allora, perché questi che scelgono di venire da noi dovrebbero essere peggiori dei nostri? Perché noi siamo ariani, forse? Un caro saluto. Pietro.

  • ROSALUNA37

    Ho modo di constatare purtroppo che a volte, c'è discriminazione tra emigranti ed emigranti, magari di paesi diversi  ospiti in Italia.Non a caso molti di loro, magari arrivati prima e quindi più inseriti, votano per la "Lega" l'animo umano  può avere questi risvolti ! Oppure , guerra tra poveri ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: