carrasecare

"Balla chi como benit carrasecare a nos iscutulare sa vida. Tando tue podes fintzas irmenticare totu s’affannu mannu ‘e sa chida."
In altri tempi questa esortazione del noto brano dei Tazenda a lasciarti andare nel periodo carnevalesco al punto da farti dimenticare  gli affanni e le preoccupazioni di una settimana sarebbe stata davvero  positiva. Ma nell'oggi dove il carnevale è la realtà con un clown e il suo codazzo di pupi nani e ballerine e i suoi squallidi servitorelli fanno del carnevale un pilastro del loro programma amministrativo, dove la realtà supera la fantasia, dove ti pare davvero di vivere in una Goddam City da incubo, dove il clown anzichè divertire ti comanda ed imprime i canoni dell'etica e della morale in una ottica rovesciata. Ebbene se penso che questi giorni è carnevale, beh! spero che presto finisca e si porti via queste maschere orribili, questi incappucciati al potere. Perciò vi dico ridatemi il carnevale della mia infanzia, cherzo su carrasecare de cando fui minoreddu.

Cambiare si può .Basta volerlo


 

Annunci

One response to “carrasecare

  • nheit

    Cambiare si può .Basta volerlo

    sì credo  di  sì .come   stare in guerra   .non allentare la concentrazione .  
     

    E su coro no, non s’ispantat, 

    e sa morte no, non chi no b’intrat. 

    E sa note fragat ‘e bentu de beranu.

    che bei  sorrisi  in quei visi anneriti dalla cenere

     sì credo  di  sì.  s'credo di s'-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: