Archivi del mese: luglio 2012

Rossella Urru è libera

Rossella libera!

su questa felice affermazione, con grande commozione e felicità, riprendo a scrivere sul mio blog, continuazione dell’altro in splinder, purtroppo lasciato perchè la piattaforma, manco fosse una di quelle petrolifere, si è disintegrata. Più volte ho avuto la tentazione di scrivere, molte cose mi frullano per la testa. Ultimamente ho osservato, in particolare m’est costau curiosidadi, mi ha incuriosito, l’indolenza di chi non ha lavoro, o di chi ce l’ha ma sembra che nulla stia accadendo. Lo spending review, lo spread, e tutte quelle diavolerie inventate da chi ha l’interesse di tenerci sotto pressione, in nome della crisi, ce la sta schiaffando nel fondoschiena. I nostri diritti alienati a quei quattro banchieri bocconiani che con le loro “ricette” credono, vogliono farci credere, si possa riacquistare chissà quale fiducia. Intanto paga sempre Pantalone. Loro sanno bene che fanno: un golpe, un colpo di stato capitalistico in maniera indolore, soft, manipolano la Costituzione e le Leggi, frutto di sacrifici umani e della lotta di liberazione dei partigiani. Col plauso e placet del PD che tutto è tranne un partito di sinistra.

Tutto al macero? spero di no. C’è sempre il modo e la forza e la determinazione di ribellarsi, perchè ribellarsi è giusto? oppure no? Non lo so, so che se non ci diamo una mossa anche la possibilità di scrivere in un blog, presto, sarà negata

In mezzo a questo mare magno di non-notizie, una ci fa tornare a sorridere, il ritorno di Rossella.

Bentornata!

Image

Annunci